Una grande mostra per una figura fondamentale dell’arte europea, che ancora non conosciamo abbastanza. Una location prestigiosa – il Palazzo Reale di Milano – per opere provenienti dalle collezioni più famose del mondo. Un confronto inedito tra dipinti e sculture antiche, per raccontare Pietro Paolo Rubens in tutte le sfumature della sua arte.

L’appuntamento è dal 26 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017: quattro mesi di tempo per entrare nel meraviglioso mondo di questo artista poliedrico, capace di spaziare tra suggestioni dell’arte antica e tensioni contemporanee. Un’occasione per conoscere non solo l’artista Rubens, ma anche l’uomo: colto, curioso, aperto al dialogo nella diplomazia – carriera che intraprenderà con successo – così come nell’arte.

Viaggio sul pianeta Rubens

Attraverso 4 sezioni, la mostra si configura come un vero e proprio viaggio, che esplora la sua personalità di intellettuale e pittore, la sua carica innovativa nell’affrontare i soggetti sacri, la “furia del pennello” che contraddistingue le sue opere, il suo rapporto con la cultura classica e con i grandi Maestri che lo hanno preceduto.

Ma è anche un viaggio in Italia, con la quale Rubens ha avuto un legame privilegiato: non solo negli anni in cui vi ha soggiornato, ma durante tutta la sua vita e la sua produzione.

sansone-big

Un appuntamento da non perdere

Se l’Italia è fondamentale per Rubens, altrettanto questo artista è fondamentale per la nostra arte: è a lui che si devono i primi segnali della nascita del Barocco, che troverà espressioni altissime in ogni regione.

Un legame spesso trascurato, che nella mostra Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco emerge invece in tutta la sua forza, opera dopo opera. Appuntamento dal 26 ottobre a Milano.

ACQUISTA IL BIGLIETTO