La grande arte di Rubens arriva a Milano 26 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017, per una mostra che ci avvicina a questo straordinario pittore da un punto di vista inedito e coinvolgente. Ti suggeriamo tre validi motivi per non mancare all’appuntamento con Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco, nella splendida cornice di Palazzo Reale.

Pietro Paolo Rubens

Il primo motivo è proprio lui, il “pittore coltissimo” la cui arte continua a sorprendere. Un intellettuale a tutto tondo, capace di coniugare cultura classica e spinta innovativa, esempio di modernità ancora oggi. La mostra di Milano sarà l’occasione per conoscerlo non solo come artista, ma anche come uomo.

Le opere

Rubens è stato un viaggiatore, e le sue opere non sono da meno. I dipinti in mostra non fanno eccezione: provenienti dalle collezioni più importanti d’Europa e d’Italia (dal Museo del Prado di Madrid alla Galleria degli Uffizi di Firenze per citarne solo alcuni) ti lasceranno a bocca aperta.

Sacro, Mito, Ritratto: quale che sia il soggetto, la “furia del pennello” di questo pittore straordinario continua a sorprenderci. La mostra di Palazzo Reale te lo dimostrerà, con un percorso espositivo di oltre 70 opere che si arricchisce grazie al confronto con i lavori dei grandi protagonisti del Cinquecento e degli artisti barocchi.

Mostra Rubens Milano

Il rapporto con l’Italia

Il terzo motivo è il rapporto privilegiato che Rubens ha avuto con l’Italia. La scelta di utilizzare la versione italiana del nome Pietro Paolo ha infatti uno scopo ben preciso: Rubens è considerato un pittore fiammingo, ma la mostra vuole evidenziare come l’esperienza italiana sia stata fondamentale per la sua formazione, e come a sua volta questo artista sia stato centrale nello sbocciare del Barocco sulla penisola.

Palazzo Reale diventa così una nuova tappa del suo viaggio in Italia: preparati ad incontrarlo dal 26 ottobre.

ACQUISTA IL BIGLIETTO