I capolavori di Rubens e dei maestri del Barocco arrivano a Palazzo Reale, all’interno di una mostra che durerà dal 26 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017. Le opere provengono dalle collezioni più importanti al mondo, come Seneca morente, “prestato” dal Museo del Prado.

L’artista dipinge Seneca morente tra il 1615 e il 1616, prendendo come ispirazione la vicenda della morte di Seneca raccontata da Tacito nei suoi Annales. Precettore di Nerone, il filosofo fu accusato ingiustamente dallo stesso imperatore di essere coinvolto nella congiura di Pisone e condannato al suicidio. Seneca è raffigurato negli ultimi istanti della sua vita, mentre attende la morte circondato dagli amici. Sulla destra vediamo la figura del medico Stazio Anneo, nell’atto di salassare il filosofo.

sez1_2-big

Seneca è raffigurato come un martire, come si nota dalla sua posizione e dal suo sguardo rivolto verso l’alto. La figura del pensatore romano deriva dalla scultura omonima (oggi al Museo del Louvre), che Rubens vide e studiò a Roma. Il volto deriva invece dal busto bronzeo identificato da Orsini come Seneca e che si trova al Museo archeologico di Napoli.

Per vedere l’opera dal vivo, eccezionalmente in Italia, l’appuntamento è alla mostra di Palazzo Reale dal 26 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017.

ACQUISTA IL BIGLIETTO